Salta al contenuto principale
Muhamed Varela, attaccante, Lanusei
Toracchio e Varela firmano il derby, gli smeraldini tremano

Micidiale uno-due del Lanusei, l'Arzachena va al tappeto

Il Lanusei non fa sconti nemmeno all'Arzachena, ritorna alla vittoria dopo quasi due mesi e inguaia gli smeraldini che ora devono cercare i punti salvezza nell'altro derby al Biagio Pirina contro il Muravera mentre gli ogliastrini saranno di scena a Sassari contro la Torres e continuano a fare gli arbitri per la zona retrocessione quando domenica chiuderà il campionato ospitando il Nola. Ad Arzana si decide tutto nel giro di pochi minuti prima dell'intervallo quando Toracchio prima e Varela poi sferrano l'uno-duo che stende l'esausta squadra di Cerbone alla nona gara in 28 giorni.

 

La gara. Dopo aver fermato sul pari il Savoia, il Lanusei approccia bene la seconda gara in casa e sfiora subito il vantaggio anche se in modo fortuito, perché al 6', la palla crossata da Manca e deviato da un avversario, cambia traiettoria e incoccia il palo. Al 12' Floris si produce in un bell'assolo superando due avversari ma non Al-Tumi che salva il risultato. Non va meglio Varela quando, al 17', viene pescato dentro l'area da Toraccio ma l'attaccante portoghese non controlla bene la palla ad un passo da Al-Tumi. Al 20' duettano Attili e Floris ma il tiro dell'attaccante viene respinto da un difensore. L'Arzachena soffre, fatica a proporsi ma al 38’ per poco non passa avanti quando sul cross da sinistra di Dore interviene La Gorga ma non trattiene la palla poi il portiere rimedia sul tentativo sottoporta di Olivera. Il Lanusei illumina il finale di tempo. Soprattutto lo fa Varela mattatore del match dell'andata con una doppietta. Al 42' il portoghese accelera a destra e centra in modo perfetto per Toracchio che incoccia bene la palla di testa e batte Al-Tumi. Gli ogliastrini non si accontentano e approfittano dello stordimento degli avversari piazzando il secondo gol 3' dopo quando Varela stoppa palla in area, mantiene l'equilbrio per girarsi e superare ancora Al-Tumi. Micidiale uno-due dei padroni di casa, smeraldini a testa china negli spogliatoi.

In apertura di ripresa ancora Lanusei pericoloso, al 1' angolo di Arvia e colpo di testa di Attili con palla di poco alta sulla traversa. L'Arzachena vuole riaprire la gara, Cerbone aumenta il peso davanti con l'inserimento di Kacorri. Ma sono i padroni di casa ad andare vicini al 3-0, al 23’ Attili si presenta a tu per tu con Al-Tumi che evitare di capitolare per la terza volta. Greco toglie lo stremato Varela per Sylla. Gli smeraldini provano a brillare col proprio capitano, al 32' Bonacquisti prova a far recapitare palla a Kacorri ma La Gorga capisce tutto e afferra la sfera indirizzata all'ex Savoia. Il Lanusei resta attento e concentrato e arriva al triplice fischio confermando il doppio vantaggio. I biancorossoverdi sorpassano il Carbonia all'ottavo posto. Sale la paura in casa Arzachena che dovrà giocarsi la carta giusta mercoledì per non rischiare il tutto per tutto nell'ultimo turno sul campo dell'Afragolese.

 

LANUSEI: La Gorga, Carta, Manca, Mancini (38' st Pennetta), Bonu, Callegari, Varela (27' st Sylla), Arvia, Attili, Floris, Toracchio (35' st Virdis). A disp. Sinato, Paolini, Sylla, Pennetta, Virdis, Mazzei, Lazazzera, Raimo, Orrù. All. Alfonso Greco

ARZACHENA: Al-Tumi, Bonacquisti, Ungaro, Majid, Olivera (17' st Kacorri), A. Congiu, Kassama (17' st Bellotti), Dore, Mannoni, Pandolfi, Defendi. A disp. Ruzittu, Pinna, Molino, Fossati, Menichelli, Ciccarelli, Fusco. All. Raffaele Cerbone

ARBITRO: Angelo Lotito di Cremona

RETI: 42' pt Toracchio, 45' pt Varela

NOTE: Ammoniti: Mannoni, Toracchio, Bellotti, La Gorga. Recupero: 1' + 4'.

In questo articolo
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2020/2021
Tags:
32ª giornata