Salta al contenuto principale
Daniele Bianchi, centrocampista, Latte Dolce
«Stiamo crescendo, col Tortolì va confermato il trend positivo»

Sassari Latte Dolce, Bianchi il castigatore: «Il gol a Ostia? Una bella sensazione, è servito a far vincere la squadra che ha creduto di più nei tre punti»

Un siluro di Daniele Bianchi al 94' e il Sassari Latte Dolce sbanca Ostiamare conquistando tre punti fondamentali per mettere quasi al sicuro la salvezza. L'Anco Marzio è un campo ostile per qualsiasi avversaria e aver domato i viola, con una gara gagliarda e sempre condotta in avanti con il gol in apertura di Palmas e quello di Usai alla mezz'ora della ripresa, denota la qualità e la consapevolezza della squadra di Paba. Una vittoria che bissa quella contro il Cassino, altra squadra in lotta per i playoff. «Sapevamo di andare ad affrontare una partita difficile, per diversi motivi - osserva Bianchi - la voglia di rivincita dell’Ostiamare dopo la sconfitta nel turno precedente e l’eliminazione immeritata in settimana dalla Coppa Italia. In più giocare sul loro campo non è mai facile e non perdevano in casa da ottobre. È stata una partita molto piacevole perché aperta. Abbiamo disputato un buon primo tempo chiudendo in vantaggio, a posteriori potevamo fare anche più male all’Ostiamare, che non ha prodotto molto ma che si è ripresentata nella seconda frazione con un assetto molto offensivo. Abbiamo subìto l’1-1 sugli sviluppi di un calcio piazzato ma abbiamo continuato a giocare con la giusta mentalità meritando nuovamente il vantaggio. Purtroppo a 5' dalla fine un episodio rocambolesco ci ha riportato in parità ma il risultato finale rende merito a chi aveva più voglia di arrivare a centrarlo quel risultato».

 

E il 3-2 è arrivato con una perla del regista sassarese: «È stata una bella sensazione, soprattutto perché è servita a conquistare i tre punti, che rimarcano una prestazione positiva dell’intera squadra: la giusta ricompensa per non aver cambiato il nostro approccio nonostante nelle nostre condizioni ci si potesse anche accontentare di un punto su un campo non facile. Questo è il segnale più importante di crescita. In questo momento del campionato abbiamo dato un bel segnale di continuità riuscendo a portare a casa l’intera posta in palio, a maggior ragione dopo la vittoria con il Cassino, due squadre che stanno sopra di noi in classifica». Quanto è stato importante vincere a Ostia? «Il valore a questa vittoria preferisco darlo dopo la partita con il Tortolì. Entrambe le vittorie avranno un significato pieno e importante solamente se riusciremo a dare ulteriore continuità al nostro percorso, vogliamo dimostrare che abbiamo la mentalità di una squadra in crescita e confermare il nostro trend positivo». Un derby non facile contro un avversario che non vince da due mesi. «Il Tortolì è una squadra che ha bisogno di punti - dice Bianchi, a segno nell'1-1 dell'andata - Nelle ultime gare ha perso contro Rieti e Cassino in trasferta, e con il Latina in casa. Hanno cambiato molto a dicembre, sarà una partita complicata proprio perché hanno bisogno di riscattarsi» Ma il Latte Dolce sta cementando sempre più il gruppo: «La squadra ha dimostrato più volte di riuscire a rialzarsi anche nei momenti non facili. Il gruppo con il tempo ha iniziato a conoscersi meglio e qualche risultato positivo ha favorito questo processo di amalgama. Siamo tutti coscienti che ancora dobbiamo lavorare per raggiungere l’obiettivo il prima possibile».

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
6 Ritorno

Archivio articoli in evidenza