Salta al contenuto principale
Muravera
I sarrabesi di Saponaro protagonisti di un bel torneo

D.Cup, il Muravera supera il tenace Giba e si aggiudica il trofeo, ottime terze Ferrini e San Francesco le finaliste della prima edizione

Alla fine hanno vinto i padroni di casa. La seconda edizione della D.Cup va al Muravera che si è imposto 1-0 sulla forte squadra del Giba con la rete nella ripresa di Lorenzo Sanna. Per i ragazzi di Mino Saponaro è stato un percorso da protagonista: primi nel girone B con tre vittorie e un pareggio e poi una giornata conclusiva intensa e piena di emozioni con le vittorie nel derby col Castiadas, quella sofferta ai rigori contro la Ferrini e, infine, la finalissima coi sulcitani di Gianmarco Manca protagonisti pure loro di un percorso impeccabile sino all'atto conclusivo. (ecco cosa è successo nelle eliminatorie)

 

La domenica ha riservato il meglio della manifestazione con le gare ad eliminazione diretta divise nei campi di Muravera e Castiadas. E non poteva essere aperta nel migliore dei modi con il derby sarrabese, sempre sentito e sempre acceso dal punto di vista agonistico. Il pronostico vedeva favoriti di gialloblù di casa mentre i biancoverdi di Pierpaolo Mura avevano stentato nel girone eliminatorio avendo allestito una squadra con diversi prestiti da assemblare in poco tempo e con la carenza di difensori di ruolo. Ma il palleggio a centrocampo dei cugini Damele (Pietro e Marco, in forza all'Atletico Cagliari), aiutati dal diligente Simone Maida, bosano del 2001, trovava poi sbocco in avanti con il funambolico Giancosimo Corda, il mancino Luca Magliona (della Torres 2000) e l'attaccante Nicolas Manca (Don Bosco Nulvi, del 2000) freddo nel battere Chinga con un preciso rasoterra. Reazione di Madeddu e compagni e pareggio di testa di Zinzula. La ripresa ha visto il Castiadas giocare con l'handicap dell'espulsione di Gerina e l'infortunio di Magliona. La gara avviata ai calci di rigore è stata risolta sul filo di lana da Tramatzu che, poco prima, si era visto annullare un gol probabilmente regolare. Nel secondo quarto a seguire vittoria in scioltezza della San Francesco di Christian Porcu sui giovanissimi del La Palma 2002. Gara subito sbloccata dall'incursione di Atzeni (esterno del 2003) che supera il baluardo Andrea Carta (portiere del 2001 in prestito dalla San Paolo Sassari). I biancocelesti di William Mocci tengono bene il campo e si arrendono definitivamente nella ripresa ai gol di Orrù e di capitan Luca Melis.

 

Sul campo di Castiadas vanno in scena due interessantissimi quarti di finale aperto dalla sfida tra il Giba e il La Palma, guidate dai tecnici Manca e Fercia la cui amicizia è stata incrinata dall'esito del match. I sulcitani sono partiti a razzo mettendo in cassaforte la qualificazione, prima con il diagonale di Serventi sul quale Marreddu sfiora di testa ma la palla era ormai indirizzata sul palo lontano. Poco dopo è la volta di Pessiu che di testa trova l'angolo giusto sugli sviluppi di una punizione. Cagliaritani storditi ma tenaci con l'attaccante Uliana, dall'altra parte il capocannoniere Francesco Marreddu con un destro in corsa segna il quinto gol del torneo. Tra la fine e l'inizio dei due tempi il portiere dei sulcitani Muscas evita diverse volte la capitolazione e la gara non si riapre. Eliminazione per i ragazzi di Ferci e gli arancio alle gare del pomeriggio. Tra Futura Sales e Ferrini una gara aperta e vivace con i cagliaritani di Massimiliano Locci a sbloccare il match con Serra. Dopo aver sfiorato il raddoppio i selargini di Nicola Manunza vanno vicini al pari ma il portiere Colognesi salva a tu per tu su Zanda. Poco dopo la sentenza ferriniana con Sanna che aggira il portiere Pilleri e insacca a porta vuota. Nella ripresa il solito Christian Mei, baluardo difensivo della futura e attaccante aggiunto sulle palle inattive, di testa manda la palla a fil di palo.

 

Nelle semifinali le magnifiche quattro si tuffano nel catino di Muravera ribollente di tifo perché la prima sfida vede i padroni di casa giocare contro la Ferrini, finalista della scorsa edizione. C'è agonismo, c'è impegno e c'è voglia di finale tra le due squadre. Cagliaritani più manovrieri e sarrabesi pericolosi con il colpo di testa di capitan Oliveira, bloccato a terra da Colognesi. Nella ripresa la Ferrini pericolosa su palla inattiva, Chinga difetta nella presa. Si tira dritti ai rigori, l'errore iniziale di Oliveira non impedisce ai ragazzi di Saponaro di arrivare in finale grazie alle due parate di Chinga, sommerso poi dall'abbraccio dei compagni. Sfortunati ma bravi i cagliaritani classe 2001 di Locci. In campo scendono Giba e San Francesco in bellicoso assetto per conquistare la finale. Primo tempo caratterizzato dal vantaggio di Pessiu, bel controllo e tocco preciso ad eludere il portiere, e l'immediato pareggio di Riccardo Orrù, lesto a risolvere una mischia in area sulcitana sugli sviluppi di un angolo. L'inizio ripresa è caratterizzato dal numero di alta scuola di Jean Louis Piras, attaccante del 2000 con un campionato di Promozione alle spalle con la Frassinetti, e palla in rete dopo una veronica in area. Per i quartesi la doccia fredda con il pari di Biccheddu che manda anche le seconda sfida ai rigori, che questa volta arridono agli orange di Manca dopo l'eliminazione dello scorso anno dal dischetto. Fuori la detentrice guidata da Porcu che meritava anch'essa il passaggio del turno. Per la finalissima le tribune di Muravera si riempiono ancora, la squadra di casa ha il supporto del tifo che arricchisce la coreografia con i fumogeni. La stanchezza si avverte nonostante le strategie di Saponaro e Manca di preservare qualche big. Primo tempo con poche occasioni e difese attente, nella ripresa il gol che decide il match arriva sul tentativo non riuscito del portiere Zucca di alzare la palla in angolo, la sfera colpisce la traversa e viene messa dentro da Lorenzo Sanna. Nel finale ci prova Biccheddu con una zampata a portare la sfida ai rigori ma Chinga blocca. Poi è festa del Muravera che prende il posto della San Francesco nell'albo d'oro della manifestazione.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Argomenti:
Stagione:
2016/2017

Archivio articoli in evidenza