Salta al contenuto principale
Francesco Loi, allenatore, Muravera
«Questo è un campionato per animi e cuori forti»

Il Muravera cresce, Loi: «A Lanusei un punto d'oro, fra 20 giorni il vero Muravera»

Esordio con un un punto, sul campo del Lanusei che, seppur rinnovato, ha mantenuto la stessa filosofia di gioco e il medesimo entusiasmo in squadra e sugli spalti. Il Muravera sa bene quanto valga l'1-1 del Lixius, in rimonta sia nel punteggio che negli uomini in campo (l'espulsione di Vignati al 22' pareggiata dopo 10' da quella di Bonura). Un ambienta che Francesco Loi conosce bene avendo portato gli ogliastrini in serie D e salvati al primo anno: «Il pareggio è giusto per quelle che sono state le occasioni da gol. Due squadre che hanno interpretato la partita in modo molto diverso, per noi sarebbe stato da presuntosi venire a Lanusei e giocare a campo aperto contro un avversario che fa della brillantezza, agilità, tecnica e velocità il suo forte. Noi, per struttura di squadra ed età media, abbiamo bisogno di 15-20 giorni per trovare la miglior condizione, lì si vedrà il vero Muravera. Siamo stati umili ed esperti, se ci fossimo presentati con presunzione saremmo andati via piangendo. Sono contento del risultato perché è un punto che vale oro. La serie D è un campionato per animi e cuori forti, un derby così va affrontato con la giusta mentalità».

 

In svantaggio di un uomo è emersa l'esperienza del Muravera: «Abbiamo superato il momento senza far cambi e ci ha permesso di gestire la ripresa dove non abbiamo rischiato niente. Su qualche ripartenza e palla inattiva potevano andare a far male, compresa l'azione di Loi che ha preso un'ammonizione per simulazione che non mi convince tantissimo. Non possiamo certo pretendere di non concedere neanche un tiro in porta al Lanusei ma non abbiamo mai preso una ripartenza e rischiato l'uno contro uno dietro. Di contro ci siamo appoggiati su Meloni senza però accorciare bene». Domenica l'esordio in casa contro l'Ostia che sconfitto i sarrabesi due settimane fa: «Vedremo il margine di crescita che abbiamo avuto rispetto alla sfida di Coppa Italia, anche se le gare di campionato hanno un valore diverso. Le squadre sarde prima rinunciano alla Coppa Italia e meglio stanno in campionato».

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2019/2020
Tags:
1ª giornata