Salta al contenuto principale
Il Muravera si smarrisce in 3' a Rieti, due colpi di testa di Cericola rendono inutile il pareggio di Dessena, per i sarrabesi sfuma l'impresa di strappare un punto in casa della vice-capolista
Gialloblù bravi a rimediare ma l'1-1 dura poco

Il Muravera si smarrisce in 3' a Rieti, due colpi di testa di Cericola rendono inutile il pareggio di Dessena, per i sarrabesi sfuma l'impresa di strappare un punto in casa della vice-capolista

Muravera bravo e sfortunato ma, soprattutto, ancora a bocca asciutta. In trasferta, e con una squadra largamente rimaneggiata, i sarrabesi tengono testa alla nuova vice-capolista del girone che si impone 3-1 grazie ai due gol di Cericola nel giro di 3' appena dopo il momentaneo pareggio di Dessena a testimonianza del fatto che la squadra di Marco Piras nella ripresa stava meritando il pareggio nonostante le assenze per squalifica di Arrus, Vignati e Nurchi e quelle per infortunio di Tamba, Cappai e Muratore. Gli amarantocelesti ottengono ciò che volevano alla vigilia, cioè presentarsi allo scontro diretto contro la Viterbese con 4 punti di distanza. I gialloblù, invece, restano al terzultimo posto con appena una lunghezza sopra la retrocessione diretta ma anche distante appena 2 punti dalla salvezza diretta dopo il ko del Budoni nell'altro recupero di giornata che fa schizzare fuori dalla zona calda il Flaminia.

 

Marco Dessena (Muravera) e Raffaele Battisti (Rieti)La gara. Anche Paris ha le sue belle assenze con Martorelli, Bassini e Tiraferri squalificati e Tirelli infortunato, perciò ridisegna la difesa con Celli e Costalunga esterni, e abbassando Battisti in coppia con Ghidini davanti al portiere Zonfrilli, a centrocampo Giannone con Kameni e Barone mentre l'attacco è composto da Cericola Marcheggiani e Cardarelli con La Cava in panchina insieme con Gaeta. Scelte obbligate per Piras che schiera Galasso in porta, Baone, Massessi, Chessa e Vercelli in difesa, Sogus, Concas e Satta a centrocampo con Dessena e Cotza attaccanti esterni e Mesina punta centrale. i sarrabesi occupano bene il campo, Chessa è il regista della difesa e Concas si trova a proprio agio all'esordio dopo aver rimesso le scarpette a 36 anni per dare una mano nel finale di stagione ad una squadra in sottonumero a centrocampo. Manca Nurchi in attacco ma Dessena è il più imprevedibile dei suoi e sempre pronto a ribaltare l'azione con l'aiuto di Cotza sull'altra fascia. Primo tempo bloccato, col Rieti diretto in mezzo al campo dall'ottimo Giannone ma reso innocuo in avanti dalla disposizione ordinata dei sarrabesi che tengono a bada il terzo cannoniere del campionato, Marcheggiani (17 gol). Nell'unico pericolo degno di nota, però, il Muravera subisce il gol che al 42' sblocca il match, Kameni segna con un colpo di testa su sponda di Ghidini. Il centrocampista di origini senegalesi termina la gara poco dopo perché nell'intervallo viene sostituito da La Cava. Nella ripresa il Muravera si fa intraprendente e costruisce una grande chance quando Dessena, con un grande spunto, porge la palla al solissimo Mesina che, con tutto lo specchio di porta aperto, centra Zonfrilli alla figura rimandando l'esultanza per il gol. Che i gialloblù faranno al 13' quando Dessena, il migliore dei suoi, batte Zonfrilli con un destro angolato. Il torto della squadra di Piras è che il pareggio dura pochissimo perchè il Rieti dapprima colpisce il palo con La Cava e poi rimette freccia appena 2 dopo con il colpo di testa di Cericola su bel cross di Celli. Non basta, perché l'esterno classe '96 si ripete passati altri 3' battendo per la seconda volta Galasso ancora di testa sul traversone di Giannone dalla trequarti. Mister Piras prova a cambiare qualcosa, al 21' toglie Vercelli e inserisce Contu al 25’ fa uscire Mesina per Omar Porru che si mette in fascia con Cotza a fare il centravanti. E proprio il giovane baruminese ha la chance per riaprire il match ma si divora il gol probabilmente arrivando alla conclusione poco lucido per la stanchezza. Superata la mezzora fa l'esordio Monni (al posto di Satta), attaccante classe 1997 ex Primavera del Cagliari che si procurò un brutto infortunio nel pre-campionato. Il Rieti coglie un palo con Amico, conserva bene il 3-1 fino al termine e riconquista la seconda piazza scavalcando il Grosseto.

 

RIETI: Zonfrilli, Celli, Costalunga, Kameni (1' st La Cava), Ghidini, Battisti, Cericola (21’ st Tolomei), Giannone, Marcheggiani (36’ st Amico), Barone, Cardarelli. A disp. Landi, Rescigno, Petrongari, Pagliarulo, Gaeta, Piras. All. Fabrizio Paris.

MURAVERA: Galasso, Baone, Vercelli (21’ st Contu), Chessa, Sogus, Massessi, Satta (31’ st Monni), Concas, Mesina (25’ st O. Porru), Dessena, Cotza. A disp. Masucci, Bigi, S. Porru, Zugliani. All. Marco Piras (squalificato).

ARBITRO: Moro di Schio.

RETI: 42' pt Kameni, 13' st Dessena, 15' st Cericola, 18' st Cericola.

NOTE: Ammoniti: Giannone, Satta. Angoli: 5-1. Recupero: 1' + 3'. Spettatori: 400 circa.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
10 Ritorno
Girone G