Salta al contenuto principale
La Torres innesta il turbo, rimonta l'Olbia con Lisai e Musto e scala la classifica
Galluresi illusi dal gol inziale di Mastinu

La Torres innesta il turbo, rimonta l'Olbia con Lisai e Musto e scala la classifica

In un sol colpo ha scavalcato cinque squadre e agganciate tre, la vetta ora dista sei punti ma c'è una gara da recuperare e domenica lo scontro diretto in casa dell'Albalonga capolista. La Torres ottiene il massimo nel derby contro l'Olbia valido per il primo dei due recuperi in programma (mercoledì prossimo gioca a Rieti) in questo ottobre denso di appuntamenti e scontri diretti. La scalata che sta compiendo la squadra di Ferazzoli è di quelle importanti in un momento topico della stagione, la gara del Vanni Sanna ha confermato questo perché i rossoblù sono stati colpiti a freddo dal sasserese Mastinu, hanno vacillato per un quarto d'ora poi hanno preso in mano la partita, ribaltata in due minuti da Lisai e Musto a metà ripresa. Se i sassaresi godono i galluresi fanno ora i conti con la classifica reale, che inchioda la squadra di Biagioni a quota 8 con due pareggi nelle ultime 4 gare disputate. I derby al Nespoli contro Lanusei e Muravera non potranno essere falliti altrimenti la panchina del tecnico romano sarebbe fortemente a rischio.

 

Lorenzo Musto è entrato e ha segnato il gol-vittoriaLa gara. Sassaresi quasi al completo, Santaniello è ancora out ma in difesa rientra Cossentino in coppia con Biondi, esterni Cafiero e Raucci, in porta Fadda; a centrocampo Masala rileva Bottone, interni sono Casini e Rasak, con Demartis alle spalle di Scotto e Lisai, espulso domenica ma comunque in campo in attesa del comunicato. Biagioni conferma il 4-2-3-1 con Capuano al posto di Aloia a sinistra sulla trequarti, Mastinu a destra e Molino dietro Giglio, a centrocampo Steri con Falasca, in difesa ci sono Cacciotti, Peana, Miceli e Negrean che coprono il portiere Mazzoleni. La pioggia rende più complicato il compito dei 22 in campo mentre Mastinu lo rende improbo alla Torres costretta ad inseguire dopo appena 3', perché il mancino sassarese viene servito da Capuano in area e ha tutto il tempo per aggiustarsi la palla col sinistro e piazzarla all'incrocio dei pali con Fadda immobile. Al 7' la replica della Torres, Demartis prova a pescare in area Lisai, l'ex olbiese tenta la scivolata ma non aggancia il pallone. Mastinu è in gran forma e, insieme con Molino e Giglio, mette in difficoltà la difesa rossoblù, all'8' il tiro mancino dell'ex Budoni viene respinto col corpo da un difensore avversario. La Torres pian piano si riprende, al 21' Scotto non si dà per vinto e conquista una punizione dal limite dell'area, la palla calciata da Demartis si infrange sulla barriera. Sassaresi vicini al pareggio al 26', Scotto fa filtrare una bella palla per Lisai ma la bordata di prima intenzione viene respinta in angolo dall'ottimo Mazzoleni. Non c'è solo Scotto in palla per i rossoblù, anche Demartis sale di tono, al 33' l'ex Savona ci prova da fuori area non trovando la porta avversaria. Si va al riposo con l'Olbia in controllo ma sempre meno convinta di accompagnare l'azione in massa, perciò capitalizza al meglio la partenza a razzo. L'inizio della ripresa mostra una Torres voglioso di cambiare inerzia alla gara. Al 7' Demartis tenta la conclusione, la palla deviata per poco non supera Mazzoleni. Ferazzoli all'8' potenzia l'attacco togliendo Rasak ed inserendo Musto in coppia con Scotto si allargano in fascia Lisai e Demartis. Biagioni risponde togliendo Capuano al 15' per far posto al '98 Vispo e si mette col 4-3-3 con Molino largo a sinistra. Al 20' la Torres sfiora il pareggio, bel cross di Demartis e colpo di testa di Musto, palla di poco alta sulla traversa. Tappa d'avvicinamento al gol del pareggio che arriva al 22', l'ex Lisai infila Mazzoleni di piatto su cross dal fondo di Scotto ben servito in profondità dall'ottimo Demartis. La Torres prende la scia, passano 2' ed è sorpasso: Musto devia il tiro in diagonale di Demartis e sorprende Mazzoleni. Biagioni corre ai ripari, fuori Falasca e dentro il brasiliano Ribeiro. Ma è la Torres che per poco non fa tris, al 29' Mazzoleni si getta sui piedi dell'arrembante Scotto, sulla palla ci va Musto che calcia fuori di pochissimo. L'Olbia è generosa e ci prova anche con quattro punte quando al 36' Formuso sostituisce Peana. Così però aumentano gli spazi per i padroni di casa e al 39', Scotto innesca una bella cavalcata ma arriva stanco davanti a Mazzoleni e calcia debole. Nel recupero c'è il flebile tentativo dell'Olbia ma il sinistro di Mastinu è bloccato da Fadda. Al triplice fischio può esultare la Torres che scavalca l'Olbia in classifica e si porta a quota 10, domenica i rossoblù vanno all'assalto della capolista Albalonga. 

 

SEF TORRES 1903: Fadda, Cafiero, Raucci (44' st Gueli), Masala, Biondi, Cossentino, Demartis, Casini, Scotto, Lisai (35' st Girardi), Rasak (8' st Musto). A disp. Iali, Gagliardini, Bottone, Bisogno, Damiano, Chelo. All. Pino Ferazzoli

OLBIA 1905: Mazzoleni; Cacciotti, Negrean, Steri, Peana (36' st Formuso), Miceli, Capuano (15' st Vispo), Falasca (25' st Ribeiro), Giglio, Molino, Mastinu. A disp. Van der Want, Tricoli, Aloia, Brenci, Cejas, Riehle. All. Oberdan Biagioni

ARBITRO: Gualtieri di Asti

RETI: 3' pt Mastinu, 22' st Lisai, 24' st Musto.

NOTE: Ammoniti: Biondi, Giglio, Demartis, Casini, Lisai, Cossentino. Recupero: 1' + 4'. Spettatori: 500 circa.

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
1 Andata
Girone G

Archivio articoli in evidenza