Salta al contenuto principale
Andrea Sanna, attaccante, Arzachena
Smeraldini al quarto risultato utili di fila e senza subire reti

L'Arzachena concede il bis e fa suo anche il derby di ritorno: Andrea Sanna piega l'Olbia

All'andata il match-winner fu La Rosa, al ritorno vince ancora l'Arzachena ma la griffe al derby, questa volta, la mette Andrea Sanna. Niente da fare per l'Olbia che anche al Nespoli deve cedere l'intera posta in palio ai "cugini" giunti al quarto risultato utile di fila e senza subire gol. Prova attenta e di carattere per la squadra di Mauro Giorico che ha approcciato bene la gara colpendo il palo con Moi e trovando il gol-partita a 5' dal riposo con il bomber oristanese non nuovo a queste prodezze nelle sfide tra galluresi. Nella ripresa i bianchi di Filippi hanno forzato i tempi cozzando sull'attenta difesa dei biancoverdi vicinissimi al raddoppio con Cecconi. 

 

La gara. Subito Arzachena sin dalle prime battute e vicinissima al vantaggio al 9': al secondo angolo di fila battuto dagli smeraldini svetta Moi indirizzando la palla sul palo alla destra di Wan der Want. Olbia in difficoltà e senza le illuminazioni di Ragatzu, costretta al 32'  al cambio forzato dell'infortunato Biancu sostituito da Gemmi. La squadra di Giorico trova l'azione giusta per sbloccare il derby al 40': bella palla di Casini in verticale per Sanna che, con un preciso tocco d'esterno destro, supera Wan der Want immobile e battuto all'angolino alla sua sinistra. I bianchi reagiscono e sfiorano subito il pari al 44', sponda aerea di Pennington per Ogunseye, conclusione immediata in area del mantovano e grande risposta col piede di Ruzittu. Nella ripresa l'Olbia si getta in avanti nel tentativo di rimediare allo svantaggio ma l'Arzachena si difende bene e non concede metri. All'11' Giorico toglie  l'uomo derby Sanna e manda in campo Ruzzittu. Al 23' gli smeraldini costruiscono una buona occasione con il neo-entrato Ruzzittu che trova Cecconi, l'attaccante esplode un sinistro respinto Wan der Want con un volo plastico. Filippi fa entrare Senesi per Pennington, l'attaccante al 37' ci prova da fuori con palla alta sulla traversa. Spingono i bianchi ma non riescono a rendersi pericolosi se non al 42' con il tocco sottoporta di Ogunseye ma la palla oltrepassa la traversa con l'attaccante comunque pescato in posizione di offside. Risposta arzachenese con Cecconi che tocca in area per Ruzzittu il cuo tocco da posizione defilata, sull'uscita dai Van Der Want, finisce sull'esterno della rete. Al 45' cartellino rosso per Ruzzittu che abbatte Senesi. Ultimi assalti con continue palle messe in area da Gemmi e Muroni, prima del triplice fischio prova Ceter a trovare lo spiraglio giusto ma Danese lo mura. Vince l'Arzachena che guadagna un'altra posizione in classifica superando l'Albissola dopo che il Cuneo è stato portato indietro da altri 8 punti di penalizzazione. La salvezza diretta per gli ogliastrini dista solo tre lunghezze. L'Olbia ha ora 7 punti di vantaggio sulla zona playout.

 

OLBIA: Van Der Want, Pisano, Bellodi, Iotti, Pitzalis, Muroni, Pennington (27' st Senesi), Biancu (32' pt Gemmi), Peralta (41' st Maffei), Ogunseye, Ceter. A disp. Romboli, Marson, Cotali, Cusumano, Pinna, Della Bernardina, Bah. All. Michele FIlippi

ARZACHENA: Ruzittu, Arboleda, Moi, Baldan, Danese, La Rosa, Bonacquisti, Casini, Gatto (38' st Porcheddu), Cecconi, Sanna (11' st Ruzzittu). A disp. Pini, Manca, Casula, Onofri, Nuvoli, Diop. All. Mauro Giorico

ARBITRO: Simone Sozza di Seregno

RETI: 40' pt Sanna

NOTE: Espulso al 45' st Ruzzittu. Ammoniti: Ogunseye, Casini, Pitzalis, Ruzittu, Arboleda. Recupero: 3' + 5'.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
29ª giornata