Salta al contenuto principale
Stefano Udassi, allenatore, Latte Dolce
«Vogliamo raggiungere un obiettivo che all’inizio era solo un sogno»

Latte Dolce, prova di fuoco a Cassino, Udassi: «Gara importantissima per il nostro futuro, serve una prestazione di alto profilo»

Dopo il Flaminia ecco il Cassino, ancora in trasferta. E per il Latte Dolce si tratta di uno scontro diretto per i playoff visto il distacco di tre punti che separa i sassaresi dai lanciatissimi avversari reduci da quattro vittorie di fila, una striscia partita dal ko alla capolista Lanusei seguito da tre 4-1 consecutivi l'ultimo dei quali in casa della Torres. Il tecnico Stefano Udassi inquadra il difficile match: «Il Cassino è un brutto cliente. Parliamo di una squadra costruita con dichiarate ambizioni da vertice della classifica. Hanno fatto investimenti molto importanti in estate e anche dicembre hanno fatto qualcosa per ribadire il concetto. Affrontiamo una squadra pensata per disputare un campionato importante, siamo consapevoli che andremo a sfidare un team in salute che per di più attraversa un ottimo momento di forma e risultati. Ciò detto, mi aspetto e sono convinto che contro una formazione come questa serva una prestazione di alto profilo e di alto livello tecnico. Bisognerà essere più bravi di loro, tecnicamente e fisicamente. In settimana ho visto i ragazzi molto molto motivati, hanno lavorato bene con il gusto piglio. Sono convinto che andremo lì a giocarcela, provando a mettere in campo la migliore prestazione possibile. Faremo del nostro meglio, questo deve essere scontato».

 

Mister Udassi elogia il gruppo: «Voglio sottolineare il mio orgoglio nel vederli allenarsi, scendere in campo e fare parte di questo progetto con spirito positivo e con la voglia di lavorare per migliorarsi. La tranquillità e la leggerezza sono state e sono la nostra forza, anche se un pizzico di sana tensione può fare solo bene: è normale che entrando in un momento importante del campionato si sollevi il livello di adrenalina, carburante da canalizzare nel tentativo di dare quel qualcosa in più prima in allenamento e poi in gara. Siamo perfettamente consapevoli che quella di domenica è gara importantissima per il futuro prossimo di questa squadra. Credo, soprattutto, che questo gruppo meriti e voglia fortemente raggiungere un obiettivo che all’inizio era solo un sogno. Ecco, desso vogliamo fortemente che quel sogno si avveri, sarebbe la ciliegina sulla nostra torta».

 

Udassi ha aperto la settimana con il battesimo della Nazionale sarda: «È per me un orgoglio esserci come collaboratore tecnico del mister Bernardo Mereu ed essere parte di questa avventura che sta iniziando ed è iniziata nel migliore dei modi, grazie all’organizzazione di uno staff dirigenziale che sta facendo un ottimo lavoro. Abbiamo avuto una buona risposta dei ragazzi: alcuni non hanno potuto rispondere ma in generale la disponibilità è stata ottima. Il Sassari Latte Dolce in tal senso ha dato un grandissimo segnale, è un dato di fatto: la società ha dato la possibilità ai suoi giocatori di rispondere alla prima convocazione, evento che rimarrà indelebile nella storia e negli albi. Alcuni di loro hanno anche avuto la soddisfazione personale di firmare il tabellino: per i singoli e per il club è motivo di soddisfazione. Abbiamo ricevuto grandi complimenti, ma non avevo dubbi perché i ragazzi si sono impegnati con la solita dedizione e passione, quelle che caratterizzano il nostro gruppo. Abbiamo portato un pizzico del nostro essere, del nostro giocare e del nostro vivere il calcio biancoceleste all'interno della Nazionale sarda»

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
32ª giornata