Salta al contenuto principale
Giuseppe Meloni, attaccante, Nuorese
«Noi favoriti? Non si può dire ora ma giocheremo per i vertici»

Muravera, colpo ad effetto, firma il bomber Meloni: «Sarà un anno di rivalsa e un nuovo punto di partenza, voglio tornare a fare tanti gol»

Il Muravera spiazza tutti e centra un altro colpo di mercato di grande effetto. Il club sarrabese, infatti, ha strappato il sì di Giuseppe Meloni, attaccante classe 1985 per quattro anni di fila - dal 2012 al 2016 - uno dei bomber più affermati della serie D quando mise a segno 83 gol vestendo le maglie di Torres, Savoia, Akragas e Fondi contribuendo fortemente a portare ciascuna squadra in serie C. Il bomber nuorese aveva diverse proposte da club di serie D e uno spiraglio che poteva aprirsi in Lega Pro (Arzachena) ma poi ha scelto i gialloblù accontentando le esigenze del tecnico Francesco Loi rimasto alla ricerca di una punta centrale di esperienza e fisicità che potesse sposare con Sergio Nurchi (di rientro dopo la stagione al Samassi) e Marco Nieddu (riconfermato) per un tridente stellare.

 

Meloni spiega la scelta che, per molti, può sorprendere: «È stata una scelta dovuta a tanti fattori, c'è una voglia di riavvicinarmi a casa, programmare un futuro in pianta stabile in Sardegna dopo tanto girovagare in Italia. Il Muravera ha un progetto importante e ambizioso, mi ha fatto una corte lusinghiera e sono consapevole che devo fare un grande campionato per la società, la squadra, i tifosi e anche per me visto che arrivo da due annate difficili». Le ultime due stagioni, infatti, non sono state all'altezza delle precedenti con un doppio cambio di maglia a campionato: nel 2016 ha iniziato col Campodarsego e chiuso con la Cavese (2 gol in 16 partite globali), l'anno scorso è stato l'elemento di spicco della campagna acquisti della Nuorese, ma dopo una buona partenza con la squadra della sua città (4 gol in 12 gare) si sono interrotti i rapporti col presidente Artedino portandolo a trasferirsi a Como (3 gol in 15 partite). «Non ho fatto bene anche per colpa mia però è anche vero che non mi hanno messo in condizione di far bene. L'anno scorso alla Nuorese, dopo 9 gare, sono stato messo fuori rosa, poi reintegrato e ancora fuori senza mai una motivazione. Sono andato a Como e c'era un ambiente particolare, non ho percepito lo stipendio negli ultimi tre mesi». Le motivazioni non mancano: «Sarà per me un anno di rivalsa. La scelta di scendere in Eccellenza non è per tirare i remi in barca, per me rappresenta un nuovo punto di partenza per tornare ad un certo tipo di calcio». Col tridente che i sarrabesi hanno creato il Muravera si pone come favorito? «Non si può dire quando il mercato è aperto tutti e ancora non si è fatta una gara ufficiale. Giocheremo senz'altro per i vertici ma nel calcio non si sa mai ed il campo a dare i verdetti. Certo, l'attacco del Muravera è di tutto rispetto con Nieddu e Nurchi che hanno fatto caterve di gol in Eccellenza. Ma ci sono anche altri giocatori forti come Viani e Dessena. Io spero di dare il mio contributo a suon di gol, ma l'importante sarà vincere le partite».

 

Il bomber nuorese torna in una categoria che aveva lasciato dieci anni fa quando vestì la maglia del Fertilia (2007-08) segnando 8 reti in 17 gare e guadagnandosi la chiamata dell'Arzachena in serie D, fiducia ripagata alla grande con 24 gol realizzati, uno score che non ha lasciato indifferenti gli osservatori della Lega Pro con la Spal che lo porta in serie C1 per giocare due stagioni. Poi farà Feralpisalò e Savona in C2, prima del ritorno in serie D rispondendo alla chiamata della Torres per inaugurare un quadriennio fantastico. In Eccellenza ha vinto il campionato del 2004-05 con la Nuorese dei record che chiuse imbattuta con 26 vittorie e 4 pareggi. In quel campionato Meloni era un fuoriquota che il tecnico Virgilio Perra utilizzava con una discreta continuità (12 partite e 5 gol). Poi rimase in Eccellenza per giocare con Macomer (11 gol in 25 gare), San Teodoro (10 gol in 24 gare) e il già menzionato Fertilia.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018