Salta al contenuto principale
Luis Oliveira, allenatore, Muravera
«L'1-1 col Tonara? In Coppa eravamo stanchi, al ritorno possiamo farcela»

Muravera, Oliveira pensa al Castiadas: «Il derby è importante per entrambe, l'affronteremo con grande umiltà e forza»

Dalla Coppa Italia al campionato, il Muravera non conosce soste e gli impegni si susseguono ogni tre giorni. Mercoledì è arrivato l'1-1 in casa contro il Tonara nell'andata delle semifinali del trofeo tricolore, domenica sarà grande derby del Sarrabus contro il Castiadas. Luis Oliveira analizza così il primo round contro i barbaricini: «Il Tonara è una squadra tosta con qualche giocatore importante, abbiamo avuto l'occasione per chiudere la gara sul 2-0 con Diaz, doveva servire Legname che avrebbe potuto segnare a porta vuota. I ragazzi erano un po' stanchi, si è visto nell'ultima mezzora, ma è una cosa normale perché siamo impegnati la domenica e il mercoledì sempre con gli stessi giocatori e questo lo paghi. Ma sono contento e nella gara di ritorno potremo ribaltare il risultato facendo noi gol in casa loro come ce l'hanno fatto a noi. Diaz? Sta facendo gol su punizione, sta crescendo e sono contento delle sue prestazioni, dovrebbe liberarsi della palla un po' prima». Senza Piccarreta, Bruno ancora out e con gli acciacchi di Satta e Todde il tecnico sarrabese si dice «preoccupato» anche perché all'orizzonte c'è una sfida importante a Castiadas tornato nel mirino dei gialloblù: «Quattro punti sono pochi come tanti, cercheremo di fare la partita anche se sono loro che, giocando in casa, sentiranno la pressione di dover vincere centro una squadra che li ha eliminati in Coppa Italia schierando in campo tanti giovani. Ma sarà un'altra partita, bella, e proveremo a fare il meglio come ci sta capitando in questo periodo affrontando la gara con grande umiltà e forza. Il derby è importante per entrambe, possiamo arrivare a -1 come andare a -7». L'allenatore belga-brasiliano parla degli obiettivi del Muravera: «Il nostro percorso, stabilito all'inizio con la società, è quello di raggiungere la salvezza dopo la retrocessione dalla serie D e il mancato ripescaggio. Stiamo cercando di costruire una squadra che il prossimo anno possa lottare per un obiettivo più importante. A dicembre possiamo fare un salto di qualità e infatti contiamo di rinforzarsi, abbiamo già individuato i giocatori che ci servono e non penso neanche che perderemo qualcuno, i ragazzi hanno dato la parola e vorranno finire il campionato con il Muravera».

In questo articolo
Squadre:
Allenatori:
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
11 Andata