Salta al contenuto principale
Arbitro Gian Piero Gatta di Sassari
Domani a Monastir con fischio d'inizio alle ore 15

Coppa Italia: Gian Piero Gatta di Sassari l'arbitro designato per la finale Muravera-Nuorese

Sarà Gian Piero Gatta di Sassari l'arbitro designato per dirigere la finale di Coppa Italia di Eccellenza tra Muravera e Nuorese in programma domani pomeriggio sul campo Comunale di “Monastir” con inizio alle ore 15 (assistenti Mauro Ignazio Cordeddu di Cagliari e Luca Mocci di Oristano). Era una designazione tanto attesa quella per l'ultimo atto della manifestazione tricolore con il fatto che essendo arrivata in finale la squadra barbaricina sarebbe stato poco opportuno scegliere Giampiero Scifo di Nuoro tra i papabili visto il buon rendimento in questa stagione. Inoltre due settimane fa, per le semifinali di ritorno, erano stati designati Gabriele Caggiari di Cagliari per Samassi-Muravera e Stefano Selva di Alghero per Nuorese-Atletico Uri perciò fuori lista per l'atto finale, dato confermato dal fatto che Selva ha arbitrato domenica la gara di campionato del Muravera a Samassi mantre il match della Nuorese a Guspini era stato affidato ad Andrea Pani di Sassari, perciò escluso dalla lista.

 

Gian Piero Gatta ha diretto finora dieci gare di Eccellenza nelle 22 giornate disputate finora, arbitrando una sola volta sia il Muravera che la Nuorese. I sarrabesi li ha incontrati di recente, il 13 gennaio, nella gara pareggiata 2-2 in casa della Ferrini Cagliari (20ª giornata). In quell'occasioni entrambe le reti dei gialloblù di Loi furono su calcio di rigore realizzati da Meloni e Nieddu. Per risalire alla gara dei barbaricini bisogna andare allo scorso 21 ottobre nella trasferta di Tonara (8ª giornata) in cui i verdazzurri di Fraschetti vinsero 4-0 con reti, tutte su azione, di Cocco, Grigoriadis, Rosano e Tico. Per regolamento, se al termine dei 90' il punteggio fosse ancora di parità, verranno effettuati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno, persistendo ancora parità, si passerà ai calci di rigore. Inoltre, per quanto riguarda le ammonizioni, quelle irrogate nelle gare dei turni precedenti non hanno efficacia per la finale e vengono pertanto azzerate. Nessuna squadra ha squalifiche irrogate dal Giudice Sportivo in occasione dei turni precedenti, nello specifico Faye e Rosano della Nuorese prenderanno parte alla finale avendo scontato il rispettivo turno di squalifica al termine delle semifinali di ritorno giocate lo scorso 16 gennaio.

 

Muravera-Nuorese è importantissima non solo per il prestigio di mettere in bacheca un trofeo, che i sarrabesi hanno già conquistato (nel 2012-13 battendo 2-0 l'Olbia) mentre manca ai barbaricini (finali perse con il Tempio 5-0 nel 2004-05 e con il Porto Corallo 1-0 nel 2013-14) ma perché la vincitrice della finale acquisirà il diritto di partecipare alla fase nazionale, organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, che mette in palio la promozione in serie D in caso di vittoria. Ma potrebbe bastare anche arrivare solo in finale o, addirittura in semifinale come capitò al Lanusei nel 2014-15, se la vincitrice o le altre semifinaliste avessero acquisito il diritto al salto di categoria attraverso il successo nel proprio campionato regionale di Eccellenza.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2018/2019
Tags:
Coppa Italia