Salta al contenuto principale
Olbia
Per i toscani anche un palo e un rigore calciato alto da da Marotta

L'Olbia a testa alta in casa del Siena, i bianchi reggono sotto la neve sino al gol-partita di Santini che vale la vetta

Sconfitti con onore in casa del Siena, diventato nel frattempo nuova capolista con un punto di vantaggio sul Livorno che però ha due gare in meno. L'Olbia si è battuta con ardore, è stata in partita sotto la neve dell'Artemio Franchi, per il palo colpito da Marotta e il rigore calciato alto. Il gol che ha condannato i bianchi è arrivato dopo la mezz'ora di una ripresa in cui Aresti si era opposto Iapichino e Bulevardi prima di cedere alla stoccata di Santini. Gode l'ex Mignani issatosi in vetta e un plauso ai ragazzi di Mereu per aver lottato col cuore inseguendo la mezza impresa di un pareggio. 

 

La gara. Moduli speculari con Mignani che sistema davanti al portere Pane una linea di difesa composta da Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio e Iapichino, a centrocampo Bulevardi, Gerli e Vassallo con Guberti sulla trequarti dietro Marotta e Santini. Mereu risponde con Aresti tra i pali, Pinna, Dametto, Iotti e Cotali in difesa, Muroni tra Pennington e Vallocchia a centrocampo, Biancu in appoggio a Senesi e Ragatzu. Al 2' scatto di Ragatzu che il portiere Pane all'uscita con i piedi. Poi è solo Siena che al 4' si rende pericoloso con Marotta, conclusione a fil di palo su assist di Rondanini. Passano 2' e Guberti chiama Aresti alla deviazione in angolo con un destro dal limite dell'area. Al 13' l'ex Roma e Bari pesca in area D'Ambrosio, colpo di testa con palla fuori dallo specchio della porta. La squadra di Mignani va vicina alla marcatura al 26' quando Marotta, in diagonale, colpisce il palo. Risposta Olbia al 28' con il destro di Biancu deviato da Pane. Poi al 33' Senesi serve Pennington che costringe Pane alla parata in due tempi. Altra grande chance per il Siena di sbloccare la gara al 34', Pinna tocca col braccio la palla crossata da Iapichino, è calcio di rigore che capitan Marotta calcia alto sulla traversa. Prima del riposo, al 42, Iapichino chiama Aresti alla respinta. La ripresa si apre con il colpo di testa di Santini, al 2', respinto da Aresti. Poi è la volta di Guberti al 4' su calcio di punizione, la palla sfiora il palo alla sinistra di Aresti. La Robur fa la gara ma l'Olbia contiene. Al 26' Marotta serve bene Bulevardi che calcia al volo e impegna Aresti. Il portiere olbiese si ripete 2' dopo sul diagonale di Guberti, Marotta non ci arriva per poco a ribadire in rete. Il gol-partita arriva al 32' Marotta apre bene per Rondanini, traversone preciso per Santini che di testa trafigge Aresti. Il Siena potrebbe raddoppiare al 36' col tiro di Iapichino, Aresti para ma non trattiene e la palla rotola in angolo. Nonostante l'ingresso di Silenzi per Senesi l'Olbia non riesce ad impensierire il Siena che porta a casa una importantissima vittoria. I bianconeri vedono la serie B.  

 

 

SIENA: Pane; Rondanini, D’Ambrosio, Sbraga, Iapichino; Bulevardi, Vassallo (30’ st Cristiani), Gerli; Guberti (42’ st Damian); Marotta, Santini. A disp. Crisanto, Panariello, Dossena, Emmausso, Guerri, Mahrous, Cruciani, Cleur, Neglia, Brumat. All. Michele Mignani. 

OLBIA: Aresti; Pinna, Dametto, Iotti, Cotali; Pennington, Muroni, Vallocchia (17’ st Feola); Biancu (45’ st Choe); Ragatzu, Senesi (30’ st Silenzi). A disp. Van der Want, Manca, Leverbe, Vasco Oliveira, Geroni, Murgia. All. Bernardo Mereu

ARBITRO: Luca Massimi di Termoli.

RETI: 32’ st Santini 

NOTE: Ammoniti: Dametto, Biancu, Pennington, Iapichino. Recupero: 0' + 4’. Spettatori: 2500 circa.

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2017/2018
Tags:
8 Ritorno