Salta al contenuto principale
Un bel Selargius si spegne dopo mezzora, il Budoni spietato cala il poker e vince il derby
Illude Sanna, poi esplodono Villa e Fontanella

Un bel Selargius si spegne dopo mezzora, il Budoni spietato cala il poker e vince il derby

Un Selargius bello e sorprendente per mezzora mette in scacco un Budoni senza mordente portandosi anche in avanti con il bel gol di Riccardo Sanna, poi in 2' i galluresi rimettono le cose a posto con Villa e Salvini e, nella ripresa, arrotondano il risultato chiudendo di conti con un pesante 4-1.

I due calci di rigore del Budoni segnati da Fontanella e VillaSi torna così a dopo Ferragosto quando la squadra di Cerbone si impose con il medesimo punteggio nella prima gara di Coppa Italia e contro i biancorossi infarciti di juniores perché ancora in fase di costruzione. Anche in questa occasione mister Zeman è costretto a schierare 8 fuoriquota - tra cui l'esordiente Lintas - per le assenze di Usai, Piselli, Delrio, Petagine e Capelli, più Migoni lasciato a riposo in panchina. Contro una squadra che invece presentava un portiere esperto come Manis, una difesa concreta coi centrali Nnamani-Moretto e due punte affiatate e letali come Villa e Fontanella, i giovanissimi cagliaritani non potevano reggere tutta la partita specie se dall'8' della ripresa hanno dovuto giocare con l'uomo in meno per l'espulsione di Danieli, compromettendo un reparto, la difesa, già martoriato dalle assenze. Il difensore bellunese paga l'errore dell'arbitro Vitulano soprattutto per aver rimediato il primo giallo in occasione del pareggio del Budoni quando il fallo da rigore era stato commesso da Aramu. 

 

Formazioni. Zeman ha i maggiori problemi in difesa e, davanti al portiere Forzati, schiera Aramu, Puddu, Danieli e Lintas, a centrocampo Callai, Mannoni e Riccardo Sanna, in attacco Cardia, Chelo e Atzori. Cerbone risponde con Manis in porta, Meloni, Nnamani, Moretto e Nyamekeh in difesa, De Rosa e Raimo in mezzo al campo, Caggiu e Salvini esterni, con Fontanella dietro Villa.

Il gol del vantaggio del Selargius con Riccardo Sanna poi festeggiato dai compagni

Primo tempo. Sin dal fischio d'inizio si vede un Selargius determinato e voglioso. Dopo trenta secondi Chelo libera il sinistro dal limite ma la palla va fuori. Prima palla-gol già al 3', tutto nasce da un bello spunto di Atzori a sinistra, palla all'indietro per Mannoni, imbucata in area per il taglio di Cardia che in allungo tocca col destro ma non sorprende l'attento Manis che blocca. La risposta del Budoni è col colpo di testa di Moretto (4')  sulla punizione laterale battuta da Raimo, la palla attraversa l'area. Il Budoni insiste con l'iniziativa di Fontanella a destra, cross in area per Villa anticipato in angolo da Mannoni, dal corner di Raimo Forzati allontana coi pugni. All'8' Atzori serve in profondità Chelo, che entra in area e cerca un compagno al centro, Nnamani manda in angolo. Dalla bandierina Mannoni manda una palla velenosa che costringe Manis alla deviazione coi pugni in anticipo su Chelo e Sanna. Il Budoni fatica sempre a ripartire, è in ritardo sulle seconde palle e non trova le misure alle giocate in velocità dei biancorossi. Al 10' Meloni ci mette esperienza per fermare l'incursione di Atzori pescato in area dal tracciante preciso dell'ottimo Mannoni. Cerbone sbuffa e manda a scaldare subito Cerfoglia. Il Budoni si fa vedere più sulle palle inattive, Villa al 14' si procura il corner, battuto dal solito Raimo, Moretto conclude col sinistro in diagonale contrastato da Danieli, nulla di fatto. Bravo Mannoni al 17' quando ubriaca Meloni di finte e centra in area ma la palla è troppo profonda per Cardia. In difesa giganteggia Puddu, improvvisatosi centrale già a Terracina e confermando la buona propensione a ricoprire un ruolo non suo. La difficoltà dei galluresi nel prendere le misure ai rapidi avversari si evidenzia nel gol del vantaggio dei padroni di casa: al 24' Riccardo Sanna danza come un piuma sulla palla, infilandosi tra Raimo e Fontanella, chiama la sponda di Chelo al limite dell'area, la palla di ritorno è delizioso per l'ex Taloro che entra in area superando anche Nyamekeh e fulmina Manis con un destro potente. Quarta rete stagionale per il jolly di Burgos. Il Budoni reagisce al 25' con il colpo di testa di Nnamani sulla sventagliata laterale del mancino Raimo, la palla finisce abbondantemente sul fondo.

Il 2-1 del Budoni con Salvini che controlla palla e scaglia un destro imparabile per Forzati

Il Selargius pare non accontentarsi del vantaggio, al 27' Mannoni sfiora il raddoppio direttamente dalla bandierina: il tiro teso sul primo palo per poco non inganna Manis che si salva con un dei riflessi da campione, Sanna raccoglie la respinta ma non è fortunato nella conclusione ravvicinata, palla a fil di palo. La gara è in mano ai padroni di casa, il Budoni alza troppo la palla e favorisce gli interventi di testa di Puddu e Danieli, sulle fasce Caggiu e Salvini non trovano spunti, De Rosa in mezzo ha poca fantasia e velocità. Villa al 30' trova un varco in area ma viene chiuso in angolo dall'arcigno Puddu, dalla bandierina Raimo pesca il bomber argentino che di testa manda la palla ad un metro dall'incrocio dei pali. Scollinata la mezzora la squadra di Cerbone alza finalmente il baricentro del gioco, accetta di prendere ripartenze dai biancorossi ma si fa più propositivo. Ciò che non vuole mister Cerbone, alla fine, porta al pareggio. Il mister chiede più fraseggi ma l'azione risolutiva nasce dal solito rilancio preciso coi piedi di Manis, Villa anticipa Puddu e spizza la palla di testa per Fontanella che la stoppa al limite dell'area e viene agganciato da Aramu e cade a terra. Il fallo è iniziato oltre i sedici metri, probabilmente si è concretizzato sulla linea bianca e poi l'attaccante napoletano cade dentro l'area. L'arbitro Carina Susana Vitulano di Livorno opta per il calcio di rigore ma ammonisce Danieli anziché l'ex terzino del Sanluri, sul dischetto Villa non perdona. Il gol al 38' rompe un incantesimo perché 2' dopo c'è pure il sorpasso: Fontanella difende palla in area avversaria, l'appoggia all'indietro per Caggiu, cross per Salvini, bravissimo a controllare la sfera e scagliare prontamente un destro di collo pieno angolato che fa secco Forzati. Ecco in 180 secondi cosa è capace una squadra concreta. E fortunata, perché al 45' le due palle che danzano a pochi metri da Manis non trovano mai una scarpetta selargina pronta per la zampata vincente. 

Il fallo da rigore di Aramu su Fontanella iniziato fuori area e l'ammonizione ingiusta a Danieli

Secondo tempo. Il Budoni non vuole fare l'errore del primo tempo ed inizia la ripresa all'attacco. Al 2' Raimo pesca dalla bandierina Villa, colpo di testa a colpo sicuro dell'argentino ma Forzati risponde d'istinto salvando col ginocchio. Il portiere di casa si ripete 1' dopo sul destro rasoterra del solito Villa. Il match si chiude all'8' quando Danieli interrompe uno scambio Fontanella-Villa mettendoci il braccio, secondo cartellino giallo e Selargius in dieci. Sulla punizione dal limite battuta da Fontanella, Forzati vola alla sua sinistra e devia in angolo. Zeman corregge la squadra con Aramu centrale e Sanna terzino, i due attaccanti esterni scalano sulla linea di centrocampo. Al 12' Raimo libera il sinistro dal limite ma la palla sorvola la traversa. Cerbone al 13’ toglie De Rosa e mette Cerfoglia, l'ingresso dell'argentino migliora la qualità della manovra. Al 15' sfuma il tris dei galluresi, Villa vince un duello aereo in area con Puddu, la palla va sui piedi di Fontanella che, anziché calciare in diagonale rimette in mezzo per il solissimo compagno di reparto, girata di testa ma Forzati vola e devia in angolo. Sugli sviluppi del quale Caggiu libera un destro potente dal limite che fa la barba alla traversa. Zeman prova a cambiare qualcosa, al 18' opta per un doppio cambio: fuori Cardia e Atzori, dentro Suella e Contu, che si piazza in mezzo e sgancia Mannoni più avanti. Al 20' pezzo di bravura di Villa, che penetra in area di forza superando Aramu e Puddu, poi in diagonale inventa un colpo di tacco sull'uscita di Forzati che però è bravo alla parata a terra. Il Selargius resta in partita e prova a trovare il pareggio almeno su palla inattiva, il solito Mannoni al 22' ci prova da posizione defilata ma Manis non è un pivello per farsi sorprendere e respinge coi pugni. Senza esito i tiri dal limite di Caggiu e Carfoglia, il Budoni gigioneggia senza chiudere il match. È anche sfortunato nella doppia rovesciata che esibisce il bravo Fontanella, quella al 37' non porta al gol per un niente. La rete arriva al 41' ed è Villa, su assist del neo-entrato Saiu, a battere Forzati da posizione ravvicinata. Il sigillo alla gara lo mette Fontanella trasformando il calcio di rigore al 44' dando conforto alla ripresa giocata dai galluresi in modo migliore anche se favorita nettamente dall'espulsione di Danieli. Il Selargius si lecca le ferite di questo tremendo girone di ritorno, spera nel recupero di qualche infortunato quando poi perde ogni domenica qualche giocatore per squalifica. Il Budoni torna a casa felice del bottino di punti, meno per ciò che ha fatto vedere specie nel primo tempo ma può sempre contare su una coppia di attaccanti di assoluto - Villa 15 gol e Fontanella 12 - e un portiere come Manis che fa le parate decisive nei momenti della gara in cui conta non subire reti e poi si trasforma anche in assistman per i compagni coi suoi proverbiali lanci a lunga gittata.

Nnamani anticipa Cardia, Manis esce coi pugni e Puddu chiude su Fontanella

SELARGIUS: Forzati, Aramu, Lintas, Callai, Puddu, Danieli, Cardia (18’ st Suella), Mannoni, Chelo, R. Sanna, Atzori (18’ st Contu). A disp. Vacca, Fanunza, Achenza, Pandori, Squicciarini, Piras, Migoni. All. Karel Zeman.

BUDONI: Manis, Meloni, Nyamekeh, De Rosa (13’ st Cerfoglia), Nnamani, Moretto (45’ st Monticelli), Caggiu (39’ st Saiu), Salvini, Villa, Fontanella, Raimo. A disp. Cossu, Ibba, Corda, M. Sanna, Zela, Mascaro. All. Raffaele Cerbone.

ARBITRO: Carina Susana Vitulano di Livorno.

RETI: 24’ pt R. Sanna, 38’ pt Villa (rig), 40’ pt Salvini, 41’ st Villa, 44’ st Fontanella (rig).

NOTE: Espulso al 9’ st Danieli per doppia ammonizione. Ammoniti: Moretto, Nyamekeh, Puddu, R. Sanna, Cerfoglia. Angoli: 9-7. Recuperi: 0' + 3'.

In questo articolo
Squadre:
Giocatori:
Campionato:
Stagione:
2014/2015
Tags:
Sardegna
10 Ritorno
Girone G

Archivio articoli in evidenza