Salta al contenuto principale
sestu
Il Città di Selargius acciuffa il pari allo scadere, Sestu e Vecchio Borgo Sant'Elia danno spettacolo; punti d'oro per il Tertenia

Atletico Cagliari e Villasimius non sbagliano: le prime della classe segnano tre reti a Cannonau Jerzu e Villagrande

La situazione in vetta alla classifica rimane invariata anche dopo la settima giornata di ritorno: vittorie dunque per le due capolista del girone, a partire dal Villasimius, che in casa ha la meglio, con il punteggio di 3 a 0, nei confronti del Villagrande. I ragazzi di Piccarreta mettono in discesa il match dopo appena 12', grazie all'incornata di bomber Boi, sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Onano; alla mezz'ora gli ospiti perdono Lancioni, per cartellino rosso. Nella ripresa il Villasimius completa l'opera con i gol di Casu e, quasi allo scadere, con Onano.
L'Atletico Cagliari replica presente con una sontuosa vittoria interna rifilata al sempre ostico Cannonau Jerzu, per tre reti a una: bastano appena cinque minuti alla premiata ditta Picciau – Atzeni per confezionare il gol del vantaggio. I padroni di casa sfiorano il raddoppio poco dopo, con Suella che calcia alle stelle da ottima posizione dopo che la palla era terminata sul palo per via di una carambola con un difensore avversario. Nella ripresa però lo Jerzu riapre il confronto, grazie alla rete di Madeddu, a segno dagli undici metri, ma passa un solo minuto e Darboe riporta in avanti i suoi. Chiude tutto il calcio di rigore trasformato da Picciau per un fallo su Suella.
Si chiude invece in parità, con il punteggio di 2 a 2, il match tra Città di Selargius e Atletico Lotzorai: la partita entra subito nel vivo, con diverse occasioni da una parte e dall'altra; all'11' Cabras porta gli ospiti in vantaggio dopo il palo colpito di testa da Lobina, poi sale in cattedra Pischedda che chiude la saracinesca. Per il pari dei locali occorre aspettare la metà della seconda frazione, quando Marongiu ribadisce in rete una corta respionta di Pischedda sul calcio di punizione battuto da Falciani. L'Atletico Lotzorai però non molla e all'86' trova di nuovo il gol con Atzeni, innescato benissimo da Lobina. Allo scadere però Mingoia, servito ottimamente da Falciani, evita la beffa ai suoi.
Si chiude in parità, con il punteggio di 1 a 1, il confronto tra Sestu e Vecchio Borgo Sant'Elia: le due squadre danno vita ad un incontro intenso ma piuttosto equilibrato, con le reti che però arrivano solo nel finale. Vantaggio dei cagliaritani con Balloi, sessanta secondi più tardi però Farci pesca dal cilindro una conclusione da urlo che si insacca nel sette.
Il Quartu 2000 non sbaglia nel match di centro classifica contro il Seui Arcuerì e grazie ai tre punti aggancia proprio i ragazzi di Grudina: i bianco-verdi si impongono con un secco 2 a 0: vantaggio di Tassi dopo 10' di gioco, su invito di Orrù; Asunis limita i danni per i suoi, ma gli ospiti non demordono e si presentano diverse volte dalle parti di Angioni, che non è da meno rispetto al collega. Allo scadere, Sitzia trova il raddoppio con una grande conclusione.
L'Ulassai continua a correre forte e non fa sconti al Gerrei, costretto a sventolare bandiera bianca, con la gara che si chiude con il punteggio di 3 a 1: i padroni di casa si portano in vantaggio grazie al gol siglato da Semeraro, ma ad inizio ripresa Puddu rimette tutto in equilibrio. Nell'ultima parte del match sale in cattedra Enrico Deplano che con la sua doppietta mette una firma indelebile nella vittoria numero otto dei suoi.
Il Tertenia continua a sperare nella salvezza grazie ai tre punti incassati nello scontro diretto contro il Barisardo, con il match che si chiude con un netto 3 a 0 in favore dei bianco-rossi: esordio con il botto, dunque, per il neo tecnico Staffa. Vantaggio di Biolchini, al quarto d'ora, poi il raddoppio di Cois, a dieci dal riposo, direttamente su calcio di punizione. L'espulsione di Andrea Mameli spiana ulteriormente la strada verso il successo per il Tertenia; per gli ospiti invece giornata da dimenticare, con il calcio di rigore fallito da Usai ad inizio ripresa. Ci pensa Biolchini, nelle ultime battute, a chiudere definitivamente il discorso.
Colpo esterno per il Cus Cagliari, che mantiene il terzultimo posto grazie al successo, per 1 a 0, strappato in trasferta contro la Frassinetti Elmas, che mantiene un vantaggio di cinque lunghezze nei confronti degli avversari diretti. Decide il match la rete di Durzu alla mezz'ora, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Lallai.

In questo articolo
Campionato:
Stagione:
2019/2020
Tags:
Prima Categoria
Girone A