Salta al contenuto principale
La Castor Tortolì getta la spugna: «Ci ritiriamo, trasferte lunghe e onerose, abbiamo perso tutti i giocatori»
Il presidente Marruncheddu: resta la scuola calcio

La Castor Tortolì getta la spugna: «Ci ritiriamo, trasferte lunghe e onerose, abbiamo perso tutti i giocatori»

A cinque giorni dall'inizio del campionato la Castor Tortolì getta la spugna. Il club ogliastrino non parteciperà al campionato di Prima categoria girone C e domenica al Comunale Zinnias non ci sarà nessun esordio nel derby contro il Barisardo. Vengono così cancellati 38 anni di storia per il secondo club di Tortolì che tre anni fa ha sfiorato l'ingresso storico in Promozione perdendo prima lo spareggio per il primo posto con il Monastir e poi il triangolare playoff con Frassinetti e Arbus. La decisione di non presentarsi ai nastri di partenza del campionato è stata comunicata dal presidente Fabio Marruncheddu in una lettera fiume dove vengono spiegati i motivi della dolorosa rinuncia all'attività fatta con la prima squadra ma non quella della scuola calcio:

La Castor ha avuto sempre una tifoserie molto calorosa«Questa decisione viene presa con rammarico, a conclusione del faticoso tentativo, portato avanti tutta l’estate, di rimettere insieme i cocci rotti di una squadra che per anni è stata ai vertici del proprio girone sportivo, e che ha rischiato più volte di salire alla categoria superiore. L’ASD Castor città di Tortolì, che quest’estate ha rischiato perfino di mettere in dubbio l’iscrizione al campionato, oggi si trova nelle condizioni di abbandonare il proprio girone a causa di diversi fattori che vengono spiegati in appresso. In primo luogo la composizione del girone molto diverso rispetto alle condizioni passato, con trasferte in paesi troppo lontani dalla nostra realtà, che da un lato fanno prevedere il maggiore sacrificio gravante sulle casse societarie per affrontare le trasferte in luoghi distanti alcune ore di viaggio, e che dall’altro, non l’ultimo dei problemi, ha fatto venire meno la disponibilità dei giocatori, composto per grossa parte da studenti universitari che risiedono a Cagliari, molti dei quali hanno preferito allontanarsi dalla Castor verso altre realtà sportive che meglio si adattavano alle loro esigenze di spostamento e rientro alla sede degli studi. Fattori questi hanno messo in ginocchio ogni tentativo di ricostruzione di un ambiente in cui lo spirito di appartenenza dei giocatori sono stati da sempre il sale della lunga storia di questa società. In ultima analisi, dobbiamo lamentare le condizioni dell’impianto sportivo del campo comunale di Zinnias, la società ha preso atto dell’impossibilità di provvedere al ripristino delle condizioni minime di agibilità nei tempi utili alla ripresa dell’attività agonistica. Quelle condizioni fatte presenti solo il 13/09/2015 dalla prefettura di Nuoro. La delusione sul volto dei dirigenti è comprensibile, in quanto a poco a poco hanno visto svanire quelle condizioni necessarie per l’inizio di questa nuova avventura, che gli aveva spinti a credere che superato lo scoglio dell’iscrizione ci fossero tutte le condizioni per ripartire, ma nonostante ciò gli sforzi sono valsi a nulla. Pertanto, tutto ciò premesso, con la presente si comunica a tutti i tifosi e sostenitori che l’ASD Castor-città di Tortolì rinuncia a partecipare alle gare del proprio camponato di 1^ categoria per le condizioni sopracitate, proseguendo nonostante tutto con varie categorie della scuola calcio e dedicandosi completamente alle attività nelle categorie di base».

In questo articolo
Squadre:
Campionato:
Stagione:
2015/2016
Tags:
Sardegna
Girone C

Archivio articoli in evidenza